Overshoot day, Coldiretti: 7 italiani su 10 tagliano sprechi -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 29 lug. (askanews) - Nonostante la situazione preoccupante per lo stile di vita degli italiani dal punto di vista dell'efficienza energetica, dello sviluppo urbanistico, dello sfruttamento delle risorse da parte della popolazione si registrano - sottolinea Coldiretti, dati incoraggianti sul piano della riduzione dello spreco alimentare. Non si tratta i solo di un problema etico ma che determina anche - precisa la Coldiretti - effetti sul piano economico ed anche ambientale per l'impatto negativo sul dispendio energetico e sullo smaltimento dei rifiuti.

In Italia - precisa la Coldiretti - è peraltro in vigore la legge 166/16 sugli sprechi alimentari che tra l'altro "promuove l'utilizzo, da parte degli operatori nel settore della ristorazione, di contenitori riutilizzabili idonei a consentire ai clienti l'asporto degli avanzi di cibo". Il problema resta però rilevante con gli sprechi domestici che - denuncia Coldiretti - rappresentano in valore ben il 54% del totale e sono superiori a quelli nella ristorazione (21%), nella distribuzione commerciale (15%), nell'agricoltura (8%) e nella trasformazione (2%) per un totale di oltre 16 miliardi che finiscono nel bidone in un anno.

(Segue)