Oxfam: Italia non rinnovi accordi con la Libia dei lager -5-

Red/Coa

Roma, 29 ott. (askanews) - "All'Italia viene invece contestata la violazione di una serie di articoli della Convenzione europea dei Diritti dell'Uomo, che riguardano da una parte l'esposizione a tortura, trattamenti inumani e schiavitù dei migranti e dall'altra il non rispetto della libertà di circolazione e del divieto di espulsioni collettive", ha concluso Pezzati. "In particolare si contesta all'Italia di non poter non essere, all'epoca dei fatti, già a conoscenza delle gravissime violazioni dei diritti umani perpetrate in Libia verso i naufraghi riportati nei centri di detenzione ufficiali. Nel procedimento Oxfam interverrà con un documento che - in base alle testimonianze raccolte dai migranti sbarcati in Sicilia e ad una ricostruzione dei fatti prima e dopo il naufragio - dimostra precise responsabilità delle autorità italiane nell'avere esposto le persone riportate indietro dalla Guardia costiera libica al rischio di subire torture e trattamenti inumani".