Oxfam, Martina: non contrapporre crescita a lotta a diseguaglianze

Pol-Afe

Roma, 20 gen. (askanews) - "In Italia il 10% della popolazione più ricca possiede oltre 6 volte la ricchezza del 50% più povero. L'1% più ricco ha un patrimonio che supera quanto detenuto dal 70% più povero. Secondo i dati Inps in quarant'anni i redditi dello 0,01% delle persone meglio retribuite sono aumentati quasi del 300% contro un aumento del 65% per il 90% della popolazione con redditi più bassi. Meno di un quinto dei giovani delle famiglie più povere riesce ad avere una posizione reddituale migliore rispetto ai propri genitori. Cosa serve ancora per capire che non serve contrapporre la crescita alla lotta alle diseguaglianze come se fossimo rimasti nel secolo scorso? Non ci può essere una crescita senza equità. Bisogna lavorare a sostegno di un nuovo modello di sviluppo integralmente sostenibile". Così su Facebook l'ex segretario Pd Maurizio Martina, commentando i dati Oxfam sulle disuguaglianze.