Oxfam: mentre clima uccide si continua a investire in fonti fossili -3-

Red/Bea

Roma, 24 ott. (askanews) - "Siamo di fronte ad una sempre più evidente "ingiustizia climatica": decine di milioni di persone nei paesi più poveri del pianeta non hanno nessuna responsabilità sull'accelerazione data all'impatto del cambiamento climatico, eppure ne subiscono le conseguenze più devastanti - ha detto Elisa Bacciotti, direttrice delle campagne di Oxfam Italia - Una successione sempre più rapida e imprevedibile di eventi climatici estremi - come uragani, siccità prolungate e alluvioni - che letteralmente mettono a repentaglio la sopravvivenza di intere comunità, costringendole a migrare. Per questo il Green Climate Fund è un'ancora di salvezza per i paesi poveri che hanno bisogno di aiuti immediati. Facciamo appello a tutti i paesi più ricchi a contribuire con quella giusta quota di investimenti, che potrebbe fare la differenza tra vita e morte per tantissimi. Chiediamo inoltre al Governo italiano, che si sta impegnando in positive politiche per l'ambiente con il Decreto Clima, di non tirarsi indietro proprio in occasione di un vertice cruciale come quello in corso a Parigi", conclude Bacciotti.