Oxfam: in Paesi G7 al 20% dei lavoratori più poveri solo 5% reddito -7-

Cos

Roma, 22 ago. (askanews) - Questo infine l'appello dell'Oxfam al G7: "la crisi della disuguaglianza ha raggiunto livelli allarmanti - continua Petrelli - così come la frustrazione dei tanti cittadini che vedono affievolirsi le speranze di affrancarsi dalla condizione di povertà e vulnerabilità sociale. Ai Governi del G7 chiediamo quindi di passare dalla retorica ai fatti, attribuendo la massima priorità d'azione alla riduzione dei divari socio-economici nelle politiche di governo. E' tanto più urgente questo richiamo nell'attuale contesto politico italiano, in cui auspichiamo che il superamento della crisi politica possa dare vita ad un Governo realmente capace di dare risposte efficaci per il contrasto alla disuguaglianza che attanaglia anche il nostro Paese - conclude Petrelli - Un'azione di governo libera da condizionamenti degli interessi di parte, che assuma la giustizia e sostenibilità sociale ed ambientale, come propria stella polare. Rafforzando l'efficacia, l'equità e la portata redistributiva dei sistemi fiscali e dei trasferimenti sociali; contrastando gli abusi fiscali; investendo maggiori risorse nel miglioramento dei servizi pubblici come sanità e istruzione; ampliando le tutele e i diritti di chi lavora; incentivando le imprese ad assumere i più alti standard di responsabilità sociale, di governance fiscale ed ambientale. Senza dimenticare i nostri impegni, oggi disattesi, di solidarietà internazionale. Un punto su cui è necessario incrementare la quantità e migliorare la qualità degli aiuti ai paesi in via di sviluppo, in settori capaci di ridurre povertà e disuguaglianze e di mitigare l'impatto del cambiamento climatico, nei contesti più vulnerabili del pianeta".