A Ozzano Emilia (Bo) raduno dei costruttori amatoriali di aerei

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 13 set. (askanews) - Si è concluso, domenica 12 settembre 2021, all'aviosuperficie Flyozzano di Ozzano dell'Emilia (Bo) il 49esimo raduno del CAP - Club Aviazione Popolare, il sodalizio italiano che riunisce i costruttori di aerei amatoriali e sperimentali, soggetto qualificato dall'Enac (Ente nazionale aviazione civile) per il controllo e la verifica della costruzione e del mantenimento in volo di aeromobili realizzati e restaurati da piloti/costruttori non professionisti.

Per l'edizione 2021, il "trofeo Rotondi" - riconoscimento in memoria del professor Gianfranco Rotondi, docente del Politecnico di Milano che, per primo, negli anni Settanta, ha creduto nella costruzione amatoriale e ha promosso la fondazione dell'Associazione - conferito alla costruzione aeronautica maggiormente significativa, è stato assegnato al velivolo Pietempol Air Camper I-PIET, monoplano in legno e tela con motore da 65 cavalli, realizzato, su progetto originale del 1928, da Emanuele e Francesco Gravina, padre e figlio, provenienti da Thiene (Vi).

Premiato anche il Piper Pa-28 Archer 2 I-DDENZ, restaurato dalla coppia bresciana Gaudenzio e Donatella Savoldi, marito e moglie.

Numerosa, come ogni anno, la partecipazione di appassionati e piloti/costruttori, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid19 che non hanno impedito l'arrivo a Ozzano di decine di aerei della flotta CAP che annovera anche alcune perle rare, sapientamente restaurate e preservate, tenute in perfette condizioni di volo, tra cui aerei storici, civili e militari e jet ex Aeronautica Militare.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli