P. Chigi: lavori appartamento premier programmati da tempo

Lsa

Roma, 23 nov. (askanews) - L'Ufficio Stampa della Presidenza del Consiglio chiarisce in una nota che i lavori di ristrutturazione in corso nell'appartamento in uso dei Presidenti del Consiglio "non sono stati disposti su richiesta del Presidente Conte ma sono stati programmati da tempo". La specificazione interviene dopo l'articolo su un quotidiano dal titolo 'Conte si rifà casa'. Gli interventi, aggiunge la nota, si sono resi necessari "'Lavori di bonifica, riqualificazione impianti e adeguamento alla normativa antincendio'. Questi lavori riguardano non solo l'appartamento in uso ai Presidenti ma tutti gli ambienti di Palazzo Chigi e sono in corso di realizzazione da alcuni anni, ben prima che Giuseppe Conte diventasse Presidente del Consiglio. Sono interventi resisi necessari - si precisa - per adeguare il palazzo seicentesco alle normative di sicurezza attualmente in vigore e vengono effettuati per singole porzioni di immobile, in modo da non compromettere il suo complessivo utilizzo a fini istituzionali".

La nota aggiunge che "il Presidente Conte è il primo, tra i suoi predecessori, che si è reso disponibile a consentire questi lavori di adeguamento, ormai non più rinviabili, anche nell'appartamento riservato alla Presidenza. Tale disponibilità ha reso possibile effettuare questi lavori e ora si sta finalmente intervenendo negli ambienti di rappresentanza del primo e del terzo piano e in particolare nell'alloggio in uso istituzionale ai Presidenti del Consiglio. Tra le varie lavorazioni è stato necessario provvedere ad interventi all'interno dei servizi igienici installando una cabina doccia prefabbricata per ridurre al minimo gli interventi di demolizione. Appare comunque evidente - conclude la nota - come il costo degli interventi sia in linea con i prezzi di mercato e del tutto trasparente".