Pablo Neruda: le frasi d’amore, le poesie e i libri del poeta

premio nobel letteratura 1971

Pablo Neruda, all’anagrafe Neftalí Ricardo Reyes Basoalto, è stato un poeta e un politico cileno nato il 12 luglio 1904 e deceduto il 23 settembre 1973. Viene di diritto considerato una delle figure più importanti nel mondo della letteratura latino americana del secolo scorso.

Neruda ha sempre considerato la poesia come un vero e proprio atto di amore e di pace, nonostante le vicissitudini lo abbiano portato a combattere chi cercava di minare tale pace. Vediamo insieme le più belle frasi d’amore del premio Nobel per la letteratura del 1971, le principali poesie e i libri più famosi.

Pablo Neruda: la vita

Pablo Neruda ha regalato al mondo alcune delle frasi sull’amore più belle e romantiche del XX secolo. La differenza tra Neruda e gli altri poeti è che mentre alcuni sanno solamente raccontare, lui sapeva anche emozionare. In realtà la sua attività letteraria non si è limitata alle sole poesie d’amore. Egli è stato in grado di esplorare tematiche altrettanto profonde, come il senso della vita, la solitudine e la natura umana. Leggere quanto scritto dal cantore degli umili significa fare un viaggio nell’introspezione che non può assolutamente lasciare indifferenti.

Neruda era un poeta timido, in grado di entrare in punta di piedi nei cuori delle persone, lasciando tuttavia un solco profondo. Aveva una personalità affascinante dove era facile avvertire un desiderio di isolamento. La sua scrittura era stata ovviamente influenzata dalla sua infanzia, trascorsa in una famiglia di umili origini nel malinconico, piovigginoso e inospitale Cile. Grande assente nella sua vita fu la madre, scomparsa quando il bambino aveva solamente un anno.

Le doti di Pablo si manifestano tuttavia molto presto. Dopo aver concluso piuttosto brillantemente il liceo a Telmuco, cominciò il percorso universitario a Santiago per gli studi di francese. A soli 17 anni, vinse una gara di poesie con “La canción de la fiesta”. La sua ambizione primaria era quella di diventare insegnante, nonostante il suo spasmodico amore per la letteratura venisse osteggiato dal padre. A fare la differenza nel suo percorso fu probabilmente Gabriela Mistral, la sua insegnante negli anni della scuola e futura vincitrice del Nobel, che non perdeva occasione per incoraggiare il ragazzo a non rinunciare al suo innato talento letterario.

Pablo Neruda: le frasi d’amore

Ovviamente elencare tutte le frasi di un poeta come Pablo Neruda è una missione impossibile. Tra queste però, alcune sono state in grado di fare il giro del pianeta.

“Ognuno ha una favola dentro che non riesce a leggere da solo. Ha bisogno di qualcuno che con la meraviglia e l’incanto negli occhi, la legga e gliela racconti.”

“Voglio fare con te | quello che la primavera fa con i ciliegi.”

“Chissà se un giorno, guardando negli occhi di chi ti avrà dopo di me, cercherai qualcosa che mi appartiene.”

Pablo Neruda: i libri e le poesie

Data l’intensa attività letteraria di Neruda, potremo solamente elencare alcuni dei suoi principali sonetti, dedicati alla persona amata. Gli indimenticabili sono:

• Lentamente muore
• Sonetto LXIV
• Il tuo sorriso
• Qui ti amo
• Ode al giorno felice
• Sonetto XCIII
• La notte nell’isola
• Il figlio

Quest’ultima poesia è particolarmente toccante poiché va letta nell’ottica della perdita da parte del poeta di un figlio in età prematura. Tra i libri e le raccolte più note sono invece da menzionare assolutamente:

• Cento sonetti d’amore
• Poesie di una vita
• Poesie erotiche
• Confesso che ho vissuto
• Maremoto
• La casa delle odi
• La barcarola
• Il libro delle domande
• Un giorno ancora
• Il mare e le campane