Padel: Mondiali, Italia femminile già ai quarti, uomini impegnano l’Argentina

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 1 nov. (Adnkronos) – L’Italia femminile supera agevolmente 3-0 il Messico e mettere in cassaforte la qualificazione per i quarti di finale del World Padel Championships, il campionato del mondo per nazioni in corso sui campi dell’Aviation Club di Dubai negli Emirati Arabi Uniti. Le azzurre, dopo il successo sempre per 3-0 sui Paesi Bassi, non hanno avuto problemi anche senza Giulia Sussarello né Roberta Vinci, due dei principali punti di forza della formazione azzurra, che la capitana Marcela Ferrari ha deciso di non schierare.

Grazie quindi alla seconda vittoria in altrettante sfide, unita al successo del Portogallo (che lunedì aveva battuto il Messico) sui Paesi Bassi, le azzurre e le rivali portoghesi hanno già la certezza di essere le due promosse dal Gruppo C ai quarti di finale di giovedì. Significa che lo scontro diretto di mercoledì (dalle 12, sul Campo 5) servirà esclusivamente a decretare la prima classificata del girone: un dettaglio comunque non da poco, visto che chiudere al primo posto vorrebbe dire affrontare ai quarti la seconda del Gruppo A (e quindi evitare la Spagna campionessa in carica e favoritissima per un nuovo trionfo iridato).

Dopo il successo di lunedì contro i Paesi Bassi all’interno per 2-1, si è invece dovuta fermare la nazionale maschile di capitan Miguel Sciorilli, battuta dalla superpotenza Argentina, che detiene il record di titoli mondiali sia con gli uomini (10) sia con le donne (8). Ma gli italiani hanno fatto una bella figura. La nazionale azzurra maschile: si giocherà l'accesso ai quarti di finale nella sfida di mercoledì contro il Belgio. In virtù di due vittorie in altrettante sfide, l’Argentina è certa del passaggio del turno, mentre i Paesi Bassi (due volte sconfitti) non possono più concorrere per un posto ai quarti. Vuol dire che il secondo pass per il tabellone finale sarà in palio nello scontro diretto di mercoledì (dalle 16, sul Campo 1) fra Italia e Belgio. Un déjà-vu di quanto successo dodici mesi fa a Doha, quando a vincere – e chiudere dietro al Brasile – furono gli azzurri, a segno per 3-0.