Padova, al via progetto per dare lavoro a 150 migranti -2-

Bnz

Padova, 9 ott. (askanews) - L'intervento rientra nelle finalità del Fondo in quanto volto a favorire l'autonomia e l'inclusione socio-lavorativa dei destinatari, attivando un processo partecipativo con il coinvolgimento delle istituzioni e della società civile.

La Fondazione Cariparo ha quindi deciso di destinare all'iniziativa 500.000 euro mentre la Diocesi di Padova ne ha messo a disposizione 50.000. Al Comune di Padova spetta il ruolo di referente a livello provinciale, mentre il Consorzio Veneto Insieme svolge il ruolo di coordinamento operativo e di monitoraggio dell'andamento degli inserimenti lavorativi attraverso percorsi di affiancamento alle persone inserite e all'azienda. Alla Camera di Commercio e a Veneto Lavoro è stato affidato il compito di promuovere il progetto per contribuire a creare le opportunità lavorative. Confcooperative e Legacoop, attraverso la rete di Cooperative Sociali aderenti, metteranno a disposizione 150 posti letti per altrettanti beneficiari del progetto per la durata del contratto di impiego associato alle doti lavoro.

L'assunzione delle persone selezionate dovrà essere di almeno 6 mesi e per un minimo di 22 ore settimanali di lavoro e dovrà rispettare quanto previsto dal contratto collettivo nazionale di lavoro. Per ciascun lavoratore verrà messa a disposizione una "dote lavoro" pari 3.000 euro.

È in corso di valutazione la possibilità di sottoscrivere un apposito protocollo d'intesa tra i suddetti enti, la Prefettura e la Questura.