Padova, spara alla figlia e poi tenta di suicidarsi

Padova, spara alla figlia e poi tenta di suicidarsi

Martedì 30 Luglio, attorno alle ore 21, a Teolo, un paesino in provincia di Padova il padre di una ragazza di 26 anni ha tentato di ucciderla, dopo l’insano gesto ha puntato l’arma contro il suo volto non riuscendo a suicidarsi, così ha deciso di impiccarsi. Tentativo vano, sul posto gli agenti sono riusciti a fermare l’uomo in tempo.

Spara alla figlia e tenta di suicidarsi

I carabinieri di Abano Terme, sono intervenuti all’interno della dimora di una famiglia residente a Teolo. L’allerta proveniva da qui, ma ad essere coinvolta era la loro badante. Una ragazza di 26 anni.

Quello che è successo lascia davvero senza parole. Il padre della vittima, un uomo di 46 anni, anch’esso cingalese, aveva spalancato la porta dell’abitazione e sparato due colpi nel tentativo di uccidere la figlia. Un colpo al braccio ed uno al volto. Subito dopo si è puntato contro il fucile da caccia calibro 9 e ha fatto fuoco. Niente da fare, non è riuscito a suicidarsi. Allora l’estremo tentativo. L’uomo si è procurato un laccio ed ha deciso di impiccarsi ad una trave dell’abitazione. Gli agenti intervenuti sul posto sono però riusciti a recidere il nodo salvando la vita al padre killer.

Movente

Sia il padre che la figlia sono stati trasportati in ospedale in situazioni critiche. Dopo i controlli però, l’uomo è stato arrestato ed è accusato di tentato omicidio. Non sono ancora chiari i motivi che avrebbero spinto l’uomo ad un gesto così estremo. Ora è sotto interrogatorio per cercare di ricostruire la vicenda.