Padova, uccide figli di 15 e 13 anni e si suicida

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Omicidio-suicidio a Trebaseleghe, in provincia di Padova, dove un padre ha ucciso i suoi due figli minorenni e poi si è tolto la vita con un coltello. L'uomo, che avrebbe circa 50 anni, avrebbe accoltellato i figli di 15 e 13 anni nella sua casa.

L'uomo ha accoltellato alla gola i figli che erano ospiti da lui per qualche giorno. Francesca, 15 anni, e Pietro, 13, sono stati uccisi alle 14 di oggi dal loro papà Alessandro Pontin, 49 anni, nel suo appartamento al civico 85 di via Sant'Ambrogio, a Trebaseleghe. L'uomo, originario di Noale, in provincia di Venezia, si è poi reciso carotide e giugulare con la stessa arma, morendo anche lui sul colpo.

Sul posto i carabinieri del Nucleo Investigativo di Padova, impegnati nelle indagini, e i sanitari del 118. Le salme sono state trasportate all'ospedale di Padova per gli esami autoptici, come disposto dall'autorità giudiziaria sul posto.