Padre e figlio trovano la morte sui binari, investiti da un treno merci a Senigallia

padre e figlio treno senigallia
padre e figlio treno senigallia

A Senigallia, padre e figlio, rispettivamente di 63 anni e di 26, vengono uccisi da un treno merci in transito. Dalle ore 21, il traffico sulla linea Marotta-Sengallia è stato sospeso in ambedue le direzioni.

Senigallia, padre e figlio investiti e uccisi da un treno merci: il caso

I due uomini, secondo le prime informazioni sopraggiunte, erano turisti originari di Perugia che si trovavano a Senigallia in occasione delle vacanze.

Ad interrompere bruscamente la loro vita è stato un treno merci in transito, in direzione sud, che li ha travolti mentre si trovavano sui binari. Non è stato ancora accertato se i due li stessero attraversando in quel momento, oppure se il padre stesse cercando di fermare il figlio che sembrava intenzionato a dirigersi sui binari nonostante il treno fosse in arrivo.

Traffico interrotto sulla linea Marotta-Senigallia

La Polfer, giunta sul luogo dell’incidente, sta svolgendo tutti gli accertamenti necessari a ricostruire la dinamica complessiva. Seguono il 118, i vigili del fuoco e i carabinieri. Viene richiesto inoltre l’intervento dell’Autorità giudiziaria. Il traffico ferroviario è stato quindi sospeso in entrambe le direzioni, sul tratto Marotta-Senigallia.

Allo stato attuale, Trenitalia informa che: “i treni Alta Velocità e Regionali potrebbero registrare un maggior tempo di percorrenza fino a 60 minuti”.

Per quanto riguarda i treni Regionali, Trenitalia ha allestito dei bus sostitutivi tra Senigallia e Marotta.