Padre picchia allenatore del figlio

·1 minuto per la lettura
Francesco Latini
Francesco Latini

Un padre è sceso in campo durante la partita di calcio del figlio e ha aggredito e picchiato l’allenatore, facendolo finire in ospedale.

Padre di un baby calciatore picchia l’allenatore e lo manda in ospedale

Durante un torneo di calcio tra bambini, per la categoria esordiente, è avvenuto un triste episodio. La partita a Gabicce Mare tra Accademia Calcio Asd Terni e Polisportiva Ponte di Nona di Roma si è trasformata in una vera e propria follia. Il padre di un 12enne romano è sceso in campo dopo un contrasto di gioco in cui era coinvolto il figlio, si è diretto verso l’allenatore ternano Francesco Latini, di 33 anni, che aveva ripreso i bambini invitandoli a calmarsi, e lo ha colpito con un pugno in faccia. Una volta a terra lo ha continuato a colpire con calci alla schiena, provocandogli una ferita al rene. I piccoli giocatori, sconvolti, hanno iniziato a piangere e i genitori ad inveire contro il padre che pretendeva di avere ragione. Un altro papà, un poliziotto, lo ha identificato e ha passato la segnalazione ai carabinieri del posto. L’allenatore è stato soccorso dal 118 e portato prima all’ospedale di Riccione e poi al Bufalini di Cesena, con una prognosi di 30 giorni.

Le condizioni dell’allenatore

L’allenatore ha subito una ferita al rene e i medici pensavano fosse necessario intervenire chirurgicamente per fermare l’emorragia, ma il pericolo è passato. Il 33enne ha scritto su Facebook che ha rischiato di farsi male seriamente ma che “malgrado tutto, grazie ai miei ragazzi, ho ancora un barlume di speranza in questo mondo marcio popolato da immondizia umana“. La partita è stata vinta dalla squadra di Terni a tavolino e l’aggressore è stato denunciato per lesioni gravi e probabilmente avrà un Daspo a vita.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli