Padre Sorge, Ceccanti, 'eredità sempre feconda'

·1 minuto per la lettura
Padre Sorge, Ceccanti, 'eredità sempre feconda'
Padre Sorge, Ceccanti, 'eredità sempre feconda'

Roma, 2 nov. (Adnkronos) – "Con Padre Sorge scompare una delle figure chiave della ricezione piena e coraggiosa del Concilio Vaticano II in Italia, in particolare col grande convegno ecclesiale del 1976. Anzitutto sul versante ecclesiale, sanando la frattura del referendum sul divorzio del 1974 ed evitando i rischi di chiusura difensiva e intransigente. Quindi anche su quello civile-politico, invitando a guardare positivamente, senza alcuna diffidenza, all’esperienza della solidarietà nazionale, come base di una rinnovata intesa tra le forze popolari che avevano dato vita alla Costituzione, che avrebbe poi potuto consentire una futura e positiva alternanza, secondo l’insegnamento di Aldo Moro". Lo afferma Stefano Ceccanti, capogruppo del Pd in commissione Affari costituzionali della Camera.

"Tutti coloro che si sono formati nella composita area cattolico democratica -aggiunge- sanno di dovere molto a quella eredità tutt’oggi feconda e che ritrova nell’attuale pontificato vari elementi di conferma e di rilancio".