Padre spara al figlio perchè gay

padre spara figlio

Il 2 Novembre del 2017, Wendell Melton, ha trovato il figlio Giovanni, giovane di soli 14 anni, insieme al suo compagno. Per questo motivo, l’uomo ha sparato in testa al ragazzo, uccidendolo. Wendell Melton non aveva mai sopportato e accettato l’idea di avere un figlio omosessuale. Da quando aveva ucciso il figlio, l’omicida era rimasto agli arresti domiciliari. Recentemente però, l’uomo è comparso davanti al tribunale della Contea di Clark, in Nevada (USA) ed è stato formalmente accusato di omicidio. Presto, quindi, per l’uomo si apriranno le porte del carcere.

Veronica Melton, la madre di Giovanni, rivela che l’ex marito si sia trovato molte volte a pensare all’omicidio del figlio. La donna lo definisce come un omofobo della peggior specie.

Padre spara al figlio

“Per molto tempo ha cercato di capire se nostro figlio fosse gay. Già quando eravamo sposati faceva esternazioni profondamente omofobe”, ha detto la donna. Veronica Welton spera di riuscire a partecipare al processo ma è molto provata da quanto successo. “Quando è morto mio figlio, sono morta anche io. Sono morta quel giorno. Il mio cuore adesso batte a metà” ha aggiunto.

Anche l’ex madre adottiva di Giovanni, Sonja Jones, è intervenuta sulla vicenda prendendosela con Wendell e dicendo come Giovanni sia stato un ragazzo abusato fisicamente, mentalmente e spiritualmente per molti, molti anni. Il padre odiava il fatto che il figlio fosse gay e preferiva vederlo morto.