Padre va in soccorso del figlio fermato dopo l'alcol test. Ma è più ubriaco di lui

HuffPost

Ha chiamato il padre perché lo soccorresse dopo che la polizia stradale gli aveva sequestrato l’auto perché ubriaco alla guida. Ma, una volta giunto sul posto, gli agenti hanno fermato anche lui: il signore, padre del 36enne, è risultato in stato di ebbrezza. A riportare la notizia è il Corriere del Veneto. 

L’uomo una volta fermato ha chiamato a casa per poter rientrare tornare ed evitare che la sua autovettura Golf venisse rimossa dalla Provinciale 11 che percorreva al momento del controllo. I genitori sono arrivati dopo alcuni minuti, la mamma per guidare una seconda vettura e il padre per recuperare quella del figlio. Il padre, pur sapendo di essere atteso dalla Polizia stradale per l’affidamento dell’auto del figlio, si è presentato alla guida della sua macchina in visibile stato di ebbrezza. Sottoposto al controllo, è risultato positivo all’etilometro con un valore quasi doppio rispetto al consentito.

All’uomo è stata ritirata la patente, come al figlio. Alla fine a riportarli a casa è stata la madre, unica sobria.

Continua a leggere su HuffPost