Padre violento reagisce picchiando il figlio con un manico di scopa e mandandolo all’ospedale

·2 minuto per la lettura
Batone il figlio sorpreso a guardare un porno
Batone il figlio sorpreso a guardare un porno

Riempie il figlio di botte dopo averlo sorpreso a guardare un film porno, è accaduto a Malcontenta di Mira, in provincia di Venezia, dove un padre violento dovrà rispondere penalmente del grave episodio. Episodio che poteva rientrare nel novero delle normali dinamiche fra padri e figli quando questi ultimi fanno certe esperienze e che invece si è concluso con una furiosa lite da cui il 15enne è uscito con una profonda perita al braccio. Una violenza che sembra ricorrere sempre più spesso e per i motivi più disparati in alcuni ambienti familiari più degradati.

Botte al figlio per un film porno: la telefonata ai Carabinieri

Secondo la ricostruzione effettuata dai carabinieri della territoriale, intervenuti dietro sollecito della madre della vittima, fra i due sarebbe scoppiata una lite furibonda finita con il padre che impugnando una scopa ha provato a colpire il figlio. Ad un certo punto, raccontano i media locali, i militari sono stati allertati da una telefonata in cui una donna chiedeva loro di intervenire immediatamente in casa sua. Alcune fonti danno il comportamento del padre come recidivo, in quanto a aggressività nei confronti del figlio, ma sono elementi di esclusivo appannaggio dell’indagine in corso.

Botte al figlio per un film porno: la furiosa lite notturna

Il 15enne si era riparato con un braccio e si era preso una brutta botta sull’arto. Ma perché quella violenza? Il verbale dei militari e i media locali parlano chiaro: il padre avrebbe sorpreso il figlio mentre guardava un porno, situazione questa che al più dovrebbe generare imbarazzo o al limite complicità (in quel caso) maschile, ma che invece ha scatenato la violenza irrefrenabile dell’uomo. La lite ed il ferimento sarebbero accaduti nelle ore notturne di mercoledì 30 giugno, intorno all’una e mezzo. Il genitore era arrivato ed aveva “beccato” il figlio innescando l’alterco, pare non il primo.

Botte al figlio per un film porno: il manico della scopa e la ferita al braccio

Ad un certo punto l’uomo aveva afferrato una scopa e con quella aveva colpito il braccio proteso del figlio, procurandogli una ferita tale da renderne necessario l’immediato ricovero in ospedale a Mestre. Assieme ai mezzi di soccorso erano arrivati i carabinieri che avevano provveduto a denunciare l’uomo per lesioni volontarie aggravate. Il reato passa a querela e ci sono recenti pronunciamenti della Cassazione che hanno definitivamente sancito come i figli non debbano essere picchiati.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli