Pagamento Hakimi, ecco la posizione e la richiesta dell'Inter al Real Madrid

Omar Abo Arab
·1 minuto per la lettura

Anche dopo lo 0-0 che l'Inter ha rimediato in casa dell'Udinese, ancora più deludente se si considera la roboante sconfitta della capolista Milan con l'Atalanta, sta tenendo banco la questione Achraf Hakimi. Niente che riguardi la sfera tecnica, visto che l'esterno marocchino continua ad essere uno dei calciatori più performanti a disposizione di Antonio Conte, piuttosto quella economica, visto l'accordo da 40 milioni di euro con cui i nerazzurri lo hanno strappato al Real Madrid.

Hakimi in azione a Udine | Alessandro Sabattini/Getty Images
Hakimi in azione a Udine | Alessandro Sabattini/Getty Images

Soldi che però le Merengues non hanno ancora visto dopo che il club nerazzurro ha chiesto (già da qualche settimana per la verità) il differimento della scadenza per il pagamento della prima rata da 10 milioni di euro. Una situazione che aveva fatto ipotizzare una rottura tra i due club, prontamente smentita dal Real Madrid con un comunicato ufficiale, confermata poi dalle parole di Beppe Marotta nel pre gara di Udine. L'Inter è serena, perchè il sì al differimento della prima scadenza di pagamento al 30 marzo era già arrivato da parte del Real, a testimonianza degli ottimi rapporti tra i due club.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo dell'Inter e della Serie A.