Pagare alla romana: significato e origine di questo modo dire molto diffuso

Anche a chi non è di Roma, sarà capitato prima o poi di pagare alla romana. Ma che significato ha questa espressione e da cosa deriva? Le spiegazioni, in cui si è prodigata anche l’Accademia della Crusca, sono molteplici e potrebbero far riferimento a diverse tradizioni.

Perché si dice ‘fa un freddo cane?’ Ecco spiegato il motivo dell’uso di questa espressione

Pagare alla romana: il significato secondo il Grande Dizionario della Lingua Italiana

Il significato letterale di “pagare alla romana” o “fare alla romana” è ampiamente noto, ovvero “spartire equamente fra amici una spesa comune” che di solito è relativa a un pranzo o a una cena.

Leggi anche: Cosa sono le 'idi di Marzo'? E perché si chiamano così? >>

Secondo la spiegazione in cui si è prodigata l’Accademia della Crusca, citando il Grande Dizionario della Lingua Italiana, la tipica espressione potrebbe riferirsi all’antica abitudine della cosiddetta “romanata” ovvero quel “ritrovo conviviale in cui ciascuno dei commensali paga una quota della spesa complessiva”.

Estrapolando, invece, solo la locuzione “alla romana”, il significato potrebbe ricondursi al modo di dire utilizzato da diversi autori dell’Ottocento per definire una portata “messa in comune dai vari commensali”.

Pagare alla romana: il significato secondo la tradizione

Il significato di “pagare alla romana” potrebbe inoltre provenire da altre usanze che non trovano conferma nella tradizione scritta e sarebbero quindi da ricondursi ad abitudini che si sono tramandate oralmente.

Tra queste, quella delle vecchie trattorie romane che per motivi di praticità, solevano far pagare il conto dividendolo equamente per il numero di persone che erano a tavola.

Un’abitudine, questa, che si sarebbe rafforzata nell’Ottocento e in occasione del Giubileo, quando gli osti capitolini preferivano praticare menù a prezzo fisso e dividere così il conto per il numero di pellegrini e non specificando le singole portate servite.

(foto @kikapress)