Pakistan: da inizio stagione monsoni hanno causato più di 280 morti

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Islamabad, 23 lug. (Adnkronos/Dpa/Europa Press) – Le ultime settimane di piogge monsoniche in Pakistan hanno già provocato 282 morti e oltre 200 feriti, mentre Paese è in attesa di nuove tempeste questo fine settimana. Secondo la National Disaster Management Authority (NDMA), i diluvio ha causato lo straripamento di fiumi e danneggiato strade, ponti e circa 5.600 case dall'inizio della stagione, il 14 giugno.

La maggior parte dei danni e delle vittime è stata registrata nella provincia del Belucistan, nel sud-ovest del Paese, dove 88 persone sono morte e 62 sono rimaste ferite. Segue il Sindh, nel sud del Paese, con 67 morti. Secondo l'agenzia, un totale di 57 persone sono state uccise nella provincia orientale del Punjab, 56 nella provincia nord-occidentale di Khyber Pakhtunkhwa e 14 in altre parti del paese.

Nonostante le piogge si siano attenuate per tutta questa settimana, il Dipartimento meteorologico pakistano ha previsto nuove tempeste per questo fine settimana, in particolare nella grande città di Karachi, capitale del Sindh e uno dei grandi centri economici del Paese.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli