Pakistan, ucciso fratello del leader talebano in attacco a moschea

Sim

Roma, 17 ago. (askanews) - Il fratello del leader talebano Haibatullah Akhunzada è rimasto ucciso nell'attacco messo a segno ieri in una moschea della provincia del Belucistan, nel Sud-Ovest del Pakistan, che ha causato almeno quattro morti. Lo hanno riferito fonti talebane, precisando che Hafiz Ahmadullah era l'imam della moschea di Kuchlak, alle porte di Quetta.

L'attacco, compiuto con un ordigno rudimentale piazzato sotto la sedia dell'imam e non ancora rivendicato, è stato messo a segno a pochi giorni dalla conclusione dell'ottavo round di negoziati a Doha, in Qatar, tra i talebani e gli Stati Uniti. (Segue)