Pakistan, ucciso in tribunale uomo accusato di blasfemia -3-

Mos

Roma, 29 lug. (askanews) - La vittima è stato accusato nel 2018 da Awais Malik, uno studente di una madrassa di Peshawar. Questi ha detto di aver incontrato Naseem in un centro commerciale, dopo che questi l'aveva contattato sul web mentre il giovane viveva negli Usa, e lì avrebbe discusso di religione con lui.

Naseem era un appartenente alla setta Ahmadi, che è perseguitata in Pakistan. Secondo un portavoce della comunità, a un certo punto l'uomo avrebbe lasciato la setta per proclamarsi profeta.

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.