Palazzo Chigi: nessuna associazione professionale tra Conte e Alpa -2-

Red/Mos

Roma, 3 dic. (askanews) - Il documento mostrato dalle Iene - scrive ancora Palazzo Chigi - "non vale a dimostrare il contrario ed è una chiara sciocchezza che esso smentisca la ricostruzione sin qui fornita dal Presidente Conte". Innanzitutto - prosegue - il documento non è una fattura ma un progetto di fattura. Inoltre esso risale al 2009. "Cosa può mai dimostrare un documento successivo di 7 anni rispetto al concorso? Nulla in 7 anni tutto può cambiare", afferma la presidenza del Consiglio.

"In realtà, anche dopo 7 anni sul piano professionale tra Alpa e Conte non è cambiato nulla: nessuna associazione professionale, nessun conto in comune o utilizzato in comune. Il documento mostrato dalle Iene dimostra solo una cosa: che i due professionisti incaricati hanno dato al cliente (Garante della privacy) una indicazione precisa: il pagamento sul conto corrente indicato, intestato al prof. Alpa, sarebbe stato l'unico richiesto. Pagando un'unica parcella al prof. Alpa, il Garante della privacy, senza duplicare i compensi, avrebbe saldato il pagamento de primo grado e non avrebbe avuto una successiva richiesta da parte di Conte", insiste Palazzo Chigi.(Segue)