A Palermo ambulanze in coda e posti letto Covid finiti: montato ospedale da campo nella notte

·1 minuto per la lettura

Lunghe file di ambulanze con pazienti Covid davanti all’Ospedale Cervello di Palermo, ma i posti letto sono finiti. Così nella notte viene allestito un ospedale da campo con dieci posti letto per fronteggiare l’emergenza. La decisione giunge all’una di notte dopo che, per ore, 14 ambulanze sono rimaste bloccate sulla rampa d’accesso del pronto soccorso, con la sirena accesa, in attesa di portare i pazienti nei reparti.

Proprio ieri mattina la direttrice del pronto soccorso Tiziana Maniscalchi aveva lanciato l’allarme invitando i No Vax a vaccinarsi. Poi, nel corso della giornata, la situazione è precipitata. Nella serata di ieri, 5 gennaio, mentre le ambulanze crescevano in attesa davanti al pronto soccorso dell’ospedale palermitano, gli autisti e i sanitari del 118 hanno inscenato una protesta, attivando le sirene delle ambulanze.

L’azienda sanitaria si è attivata cercando di convertire almeno un reparto del nosocomio per sopperire alla richiesta, alla fine nella notte è arrivata la scelta di allestire un ospedale da campo.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli