Palermo: Ance, 'stop ostruzionismo in Aula, serve tregua tra tutte le forze politiche'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Palermo, 12 nov. (Adnkronos) – "L’ennesimo rinvio della seduta del Consiglio comunale di Palermo che doveva approvare il Piano triennale delle Opere Pubbliche desta preoccupazione e sconcerto. Perché è un danno per tutta la città, per le sue imprese e i suoi lavoratori e anche per tutti i cittadini". Ad affermarlo è il presidente di Ance Palermo, Massimiliano Miconi, che aggiunge: "E’ pur vero che l’Amministrazione in carica non riesce neanche a fare partire le opere già appaltate o a pagare le imprese che fanno i lavori o a portare a compimento le opere, ma questo comportamento ostruzionista ci sembra francamente irresponsabile". "L’approvazione del Piano triennale non è un regalo fatto all’Amministrazione e la sua bocciatura non è una punizione per la sua incapacità – sottolinea -. Occorre una tregua tra tutte le forze politiche presenti in Consiglio, occorre un gesto di responsabilità da parte di tutti, nell’interesse esclusivo della nostra città. Se con l’approvazione di questo Piano, con tutte le criticità che può contenere, potranno essere finanziare opere importanti per la nostra città questa sarà una vittoria per tutti e la prossima Amministrazione, qualunque essa sia, non potrà che avvalersene".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli