Palermo, crollano due palazzine: due vittime e due dispersi

Palermo, 18 dic. - (Adnkronos/Ign) - E' di due almeno morti e di due donne disperse il bilancio provvisorio del crollo di due palazzine avvenuto poco prima della mezzanotte di ieri nella zona dei Cantieri navali a Palermo. I due cadaveri sono stati estratti dalla macerie nel corso delle ore dai Vigili del fuoco che operano ininterrottamente da ieri sera. Le vittime sono: Ignazio Accardi di 82 anni (il corpo recuperato alle 2.30) e Antonino Cinà di 54 anni, il cui cadavere è stato individuato poco dopo le 6.

Sono invece disperse la moglie di Accardi, Maria La Mattina di 80 anni e la zia di Cinà, Elena Trapani di 74 anni. Sono diverse le persone ferite che sono state trasferite negli ospedali di Palermo. Nella notte è arrivato sul posto anche il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando. Il bilancio poteva essere ancora più drammatico perché il crollo delle due palazzine è avvenuto durante l'evacuazione di uno degli edifici. Erano stati gli inquilini della palazzina a tre piani ad avvertire i Vigili del fuoco perché in serata avevano sentito degli scricchiolii nel palazzo e delle crepe. I pompieri sono arrivati poco dopo le 23 e mentre effettuavano l'evacuazione è avvenuto il crollo delle due palazzine.

"Siamo intervenuto poco dopo le 23 per effettuare una verifica di una palazzina e dopo avere deciso l'evacuazione dello stabile è avvenuto il crollo delle due palazzine", ha detto Gaetano Vallefuoco, Comandante provinciale dei Vigili del fuoco di Palermo, che da ieri sera si trova in via Bagolino luogo della tragedia. "Quando è arrivata la squadra dei Vigili del fuoco il quadro è apparso subito critico -ha aggiunto Vallefuoco - ecco perché abbiamo deciso di evacuare". La Procura di Palermo apririrà un'inchiesta.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno