Palermo: Orlando consegna 'tessera preziosa' a musicista Fabio Guglielmino

webinfo@adnkronos.com
Il cantautore e musicista Fabio Guglielmino a Palazzo delle Aquile ha ricevuto dal Sindaco di Palermo Leoluca Orlando il riconoscimento "Tessera preziosa del mosaico della città di Palermo", per aver contribuito con il suo lavoro a diffondere un messaggio di integrazione e accoglienza anche in Europa. Le sue prime canzoni sono nate in spiaggia a Mondello da semplici “schitarrate” durante le afose notti d’estate, poi sono cresciute e hanno cominciato a muovere i primi passi nei piccoli locali del centro storico di Palermo, sono "emigrate" insieme a lui e hanno conosciuto l’Europa. Palermo, Milano, Varsavia, Francoforte, Londra, Bucarest, Parigi, Roma, Stoccarda, Amburgo: sono solo alcuni dei posti che Guglielmino ha visitato e vissuto e che hanno contribuito ad arricchire testi e melodie di sfumature preziose e particolari. "Credo che parlare di Europa oggi faccia bene, parlare di bellezza ancora meglio - afferma Guglielmino - . Oggi sto dedicandomi anima e corpo ad esplorare il concetto di bellezza: da Saffo a Omero, da Anacreonte a Virgilio, da Leopardi a Ungaretti fino a De Crescenzo. Lo faccio con passione, cercando di riportare in vita in chiave pop i grandi super-eroi del passato: con l'inquietudine e l’ambiguità di Achille, la falsità e l’opportunismo (anche politico) di Odisseo e la speranza del viaggio del profugo Enea. Grazie ad essi posso trattare temi come la diversità, l’integrazione e l’accoglienza, giocando con le note e le parole da moderno aedo". Durante la cerimonia era presente anche il capogruppo Pd al consiglio comunale di Palermo Dario Chinnici, che ha dichiarato: "Sono felice che Fabio Guglielmino abbia ottenuto questo riconoscimento. Grazie al suo lavoro e alla sua musica Palermo e la sua cultura viaggiano per l'Europa portando un messaggio di bellezza e e integrazione".

Il cantautore e musicista Fabio Guglielmino a Palazzo delle Aquile ha ricevuto dal Sindaco di Palermo Leoluca Orlando il riconoscimento "Tessera preziosa del mosaico della città di Palermo", per aver contribuito con il suo lavoro a diffondere un messaggio di integrazione e accoglienza anche in Europa. Le sue prime canzoni sono nate in spiaggia a Mondello da semplici “schitarrate” durante le afose notti d’estate, poi sono cresciute e hanno cominciato a muovere i primi passi nei piccoli locali del centro storico di Palermo, sono "emigrate" insieme a lui e hanno conosciuto l’Europa. Palermo, Milano, Varsavia, Francoforte, Londra, Bucarest, Parigi, Roma, Stoccarda, Amburgo: sono solo alcuni dei posti che Guglielmino ha visitato e vissuto e che hanno contribuito ad arricchire testi e melodie di sfumature preziose e particolari. 

"Credo che parlare di Europa oggi faccia bene, parlare di bellezza ancora meglio - afferma Guglielmino - . Oggi sto dedicandomi anima e corpo ad esplorare il concetto di bellezza: da Saffo a Omero, da Anacreonte a Virgilio, da Leopardi a Ungaretti fino a De Crescenzo. Lo faccio con passione, cercando di riportare in vita in chiave pop i grandi super-eroi del passato: con l'inquietudine e l’ambiguità di Achille, la falsità e l’opportunismo (anche politico) di Odisseo e la speranza del viaggio del profugo Enea. Grazie ad essi posso trattare temi come la diversità, l’integrazione e l’accoglienza, giocando con le note e le parole da moderno aedo". 

Durante la cerimonia era presente anche il capogruppo Pd al consiglio comunale di Palermo Dario Chinnici, che ha dichiarato: "Sono felice che Fabio Guglielmino abbia ottenuto questo riconoscimento. Grazie al suo lavoro e alla sua musica Palermo e la sua cultura viaggiano per l'Europa portando un messaggio di bellezza e e integrazione".