Palermo: peschereccio scomparso, indagati anche armatore e comandante petroliera

Palermo: peschereccio scomparso, indagati anche armatore e comandante petroliera

Palermo, 17 giu. (Adnkronos) – Diventano quattro gli indagati per la sparizione del peschereccio 'Nuova Iside' di cui si sono perse le tracce lo scorso 13 maggio davanti al mare di San Vito Lo Capo (Trapani). Due corpi sono stati rinvenuti, mentre uno, Vito Lo Iacono, manca ancora all'appello. La Procura di Palermo ha iscritto nel registro degli indagati, oltre ai due marittimi, anche il comandante della petroliera "Vulcanello" e l'armatore della società "Augustadue". Un atto dovuto, come si apprende da fonti investigative, per permettere un accertamento irripetibile. Anche loro sono accusati di omicidio colposo e omesso soccorso.

Nei prossimi giorni è previsto l'accertamento che consiste nell'esame dello scafo della petroliera, nel frattempo sequestrata. Secondo l'accusa la petroliera avrebbe speronato il peschereccio facendolo affondare.