Palermo: ragazzo ucciso alla Vucciria, polizia rimuove foto e manifesti a Ballarò

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Palermo, 4 giu. (Adnkronos) – Manifesti e lenzuoli sui prospetti dei palazzi di Ballarò, a Palermo, in onore di Emanuele Burgio, il giovane 25enne ucciso domenica 31 maggio alla Vucciria. Ieri pomeriggio, la polizia è stata costretta ad intervenire per far rimuovere i teli con le foto del ragazzo, nonostante alcuni amici del giovane abbiano mostrato tutto il loro disappunto per l'intervento delle forze dell'ordine. Alle 21 tutte le foto, i poster e i manifesti erano stati rimossi da piazza Chiappara al Carmine. Il questore Leopoldo Laricchia ha vietato la celebrazione del funerale in forma solenne e di ogni forma di pubblica commemorazione, ordinando il presidio massivo del territorio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli