Palermo, vietato l'accesso ad alcune aree della città durante le vacanze

·1 minuto per la lettura
Palermo rosso scuro spiagge parchi
Palermo rosso scuro spiagge parchi

Durante le vacanze di Pasqua alcuni parchi e spiagge di Palermo saranno considerate zona rosso scuro e sarà pertanto vietato accedervi: l’ordinanza, emessa dal sindaco Leoluca Orlando, ha l’obiettivo di scongiurare assembramenti e dunque rischio contagio.

Parchi e spiagge di Palermo in rosso scuro

Il provvedimento è valido da sabato 3 a lunedì 5 aprile e riguarda in particolare le località tradizionalmente meta di gita durante le festività pasquali. Si tratta del Parco della Favorita, delle spiagge del litorale da Sferracavallo a Acqua dei Corsari e del prato del Foro Italico dalla Cala a Villa Giulia.

In tutti questi luoghi non si potrà accedere a piedi per nessun motivo ma resterà consentito il transito veicolare. L’ordinanza, si legge nel testo, “si rende necessaria e urgente per evitare ogni forma di assembramento su area pubblica e violazioni degli obblighi di distanziamento sociali e di corretto utilizzo dei dispositivi di protezione“.

Tanto più che in Sicilia e in particolare proprio a Palermo si sono manifestate alcune varianti del virus che preoccupano non poco sia la comunità scientifica che la struttura sanitaria in generale. Gli ospedali potrebbero infatti essere chiamati a resistere ad una ipotetica nuova ondata potenzialmente più pericolosa anche in termini di capacità di diffusione. La disposizione prevede la possibilità di reiterazione o modifica in base all’evolversi della situazione epidemiologica e dei consequenziali provvedimenti emergenziali. Le restrizioni si aggiungono a quelle già valide in tutto il territorio nazionale che per le giornate del 3, 4 e 5 aprile prevedono la zona rossa in ogni angolo della penisola.