Palestre e piscine: quando potranno riaprire

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Resta un'incognita la riapertura di palestre e piscine. Ma l'obiettivo gennaio è "un obiettivo e un obiettivo raggiungibile" ha affermato oggi il ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, che però ha sottolineato: "Dobbiamo vedere i dati della pandemia dei primi di gennaio. Non voglio fare promesse ma l'obiettivo di riaprire, pur con delle limitazioni, palestre, centri danza e piscine, e tutte le altre attività importanti per il benessere degli italiani, credo sia possibile".

Secondo le previsioni di Confcommercio, che parla di una strage di imprese nel 2020, le palestre e le attività sportive presentano la più alta incidenza di chiusura.

"Stiamo lavorando costantemente col Cts, prima ancora della chiusura di ottobre avevamo disposto un nuovo protocollo con misure molto rigide e devo dire che molte palestre avevano fatto degli investimenti - ha sottolineato Spadafora - Abbiamo dato un fondo perduto consistente a tutti quei soggetti per coprire le spese fatte", sottolinea ancora il ministro, aggiungendo: "Sono convinto che entro fine gennaio le attività sportive, con le condizioni che il Cts indicherà con molta precisione e probabilmente con delle limitazioni, potranno riprendere".