Pallottoliere Senato, maggioranza parte da quota 170

webinfo@adnkronos.com

Si parte da 170. Ambienti parlamentari della maggioranza contano che oggi la fiducia al Conte 2 dovrebbe partire da quella quota. Ma altri voti potrebbero arrivare e l'asticella è fissata fino a 173 voti. I voti dei 5 Stelle sono 105: non vota Gian Luigi Paragone e un senatore assente per malattia. Anche nel Pd c'è un assente per malattia e Matteo Richetti non dovrebbe partecipare al voto e quindi i sì dei dem sarebbero 49.  

A questi si aggiungono 9 voti del Misto: 4 di Leu e poi gli ex M5S Buccarella, De Bonis, Nugnes, De Falco, il socialista Riccardo Nencini e 3 voti delle Autonomie (Casini, Bressa e Laniece). A questi si sono aggiunti i sì dai senatori a vita Mario Monti , Liliana Segre ed Elena Cattaneo ("Ho compreso i rischi e le possibili conseguenze di una crisi" con la manovra di bilancio alle porte, "quindi credo che sia mio dovere evitare questo rischio ai cittadini", ha detto spiegando che voterà la fiducia al governo).