Pamela Prati contro l’ex legale: “La mia reputazione è rovinata”

pamela prati

Pamela Prati, dopo la buca data a Carmelita nell’ultima puntata di Live-Non è la D’Urso, è tornata a parlare. Anche in questo caso, così come è avvenuto in tutta la vicenda Pratiful, la soubrette sarda ha scaricato tutta la colpa ad altre persone. Pamelona, che ha promesso che si presenterà nella prossima messa in onda del programma di Barbarella, ha depositato un esposto presso l’Ordine degli Avvocati di Catanzaro contro Irene Della Rocca.

La buca a Live-Non è la D’Urso

Nel corso dell’ultima puntata di Live-Non è la D’Urso, Pamela Prati si sarebbe dovuta presentare in studio per difendersi dalle accuse fatte dalle agenti Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo. Tutto era pronto, poi, all’ultimo minuto, la soubrette sarda ha deciso di dare buca a Carmelita. La conduttrice, alla quale vanno i complimenti per la pazienza e la perseveranza mostrata nel portare avanti un caso tanto squallido, ha comunque mandato avanti la diretta spiegando quanto avvenuto poco prima della messa in onda. Stando a quanto raccontato da Barbarella, la Prati era disposta a presenziare senza ricevere alcun tipo di compenso, salvo poi ripensarci e chiedere 60 mila euro. Davanti a questa richiesta esosa, la D’Urso ha gentilmente suggerito alla Pamelona nazionale di tornarsene nella sua bella casetta romana. L’avvocato Irene Della Rocca, fino a quel momento legale della soubrette, ha sottolineato che la richiesta di soldi, anche se arrivata dal suo numero di cellulare, non era assolutamente stata scritta da lei. Insomma, ancora una volta abbiamo assistito ad una serie di bugie che non sappiamo a chi attribuire.

Pamela contro Irene Della Rocca

Subito dopo la messa in onda di Live-Non è la D’Urso e le relative spiegazioni che Carmelita ha fornito ai telespettatori sull’assenza della Prati, quest’ultima è tornata a parlare. La soubrette sarda, dopo aver sollevato l’avvocato Irene Della Rocca dal suo incarico, ha depositato un esposto presso l’Ordine degli Avvocati di Catanzaro in cui si scaglia contro di lei. Si legge: La mia reputazione è rovinata, proprio mentre stavo faticosamente cercando di proteggerla. Le ripercussioni sulla mia immagine, dopo che Barbara D’Urso ha raccontato in diretta che i miei legali (in realtà solo la Della Rocca) avevano fatto questa richiesta economica, sono state pesantissime e gravissime. Quel gesto andava contro tutto quello che avevo sempre predicato e contro l’operato dell’avvocato Caputo, che aveva mandato una lettera di diffida da me firmata in cui si specificava che la mia eventuale partecipazione (all’ultima puntata, non a quella) sarebbe stata a titolo gratuito. Non biasimo la D’Urso, non biasimo il pubblico, ma sono rimasta colpita dalla totale assenza di decoro professionale dell’Avv. Della Rocca”. Anche in questa occasione, la Prati ha pensato bene di scaricare la responsabilità di quanto avvenuto ad altri. La domanda sorge spontanea: possibile che lei non abbia mai colpa? La soubrette sostiene, tra le tante cose, che l’avvocato Della Rocca, invece che tutelarla, abbia mirato soprattutto ad apparire in Tv “comportandosi quindi più come un’agente che come un avvocato”. Insomma, queste e tante altre cose, sempre che si presenti in puntata, le scopriremo nel corso della prossima messa in onda di Live-Non è la D’Urso.