Pan America 1250, la prima Adventure Harley-Davidson

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

Con una diretta streaming globale Harley-Davidson ha tolti i veli alla versione definitiva della Pan America 1250, moto di cui si parla dall'estate del 2018, quando vennero mostrate le prime foto ufficiali, seguite dal concept esposto ad EICMA 2019 e da un tour presso le concessionarie di tutto il mondo, Italia compresa. Spinta dall'inedito Revolution Max 1250, un V-Twin da 1.252 cc raffreddato a liquido da 150 CV integrato come elemento centrale del telaio tubolare in acciao costituito da tre parti per ridurre al minimo il peso complessivo, la maxi enduro è disponibile anche nella versione 'Special' (con sospensioni semi-attive Showa controllate da un software proprietario e assetto variabile) ed intende fare concorrenza diretta alle europee BMW R1250GS, Ducati Multistrada V4, KTM 1290 Super Adventure S e alla ormai prossima Triumph Tiger 1200. La Pan America presenta cinque mappe di gestione, più una personalizzabile (tre sulla Special), che agiscono in maniera differenziata su erogazione di potenza, freno motore, controllo di trazione e cornering ABS - secondo il sistema Cornering Rider Safety Enhancements di Harley-Davidson che utilizza i dati della piattaforma inerziale - e taratura delle sospensioni (solo sulla Special). Da segnalare anche lo scarico in acciaio inox ed il serbatoio carburante in alluminio, mentre la sella è regolabile in altezza senza usare attrezzi (850 o 875 mm) ed il parabrezza è regolabile manualmente su quattro posizioni. Le luci sono full led e di serie c'è il cruise control. La Special presenta la funzionalità specifica 'Adaptive Ride Height' che riguarda l'altezza della moto, regolabile elettronicamente. La Pan America si abbassa automaticamente durante le soste per favorire l'appoggio a terra dei piedi tramite la riduzione del precarico della molla postreriore, mentre in movimento ritorna alla misura standard. È possibile scegliere tra due 'livelli' di abbassamento: 25 e 50 mm. Il sistema non influisce sulla corsa delle sospensioni e la progressione di intervento tiene conto della frenata che si sta effettuando. La Pan America 1250 è disponibile in diverse colorazioni con prezzi da 16.300 euro, mentre la Special è offerta da 18.700€ anche in una versione bi-colore. Le consegne inizieranno in primavera.