Panini rimborserà con due euro al giorno lo smart working ai suoi dipendenti

Smart Working
Smart Working

La nota azienda Panini, sita tra l’Emilia Romagna e la Lombardia, rimborserà con 2 euro al giorno tutti coloro che sceglieranno di lavorare in smart working. Ci sono anche altre novità realtive ai rapporti tra dipendenti e l’azienda.

Azienda rimborsa lo smart working ai suoi dipendenti

Si apprende dal Corriere della Sera che è stato raggiunto un accordo di secondo livello tra la Panini, le rappresentanze sindacali unitarie e le due sigle Slc-Cgil e Fistel-Cisl. Oltre alle parti interessate, a svolgere un ruolo fondamentale, sono stati anche i 450 dpendenti dell’azienda che hanno partecipato attivamente alla stipulazione dell’accordo.

Le motivazioni di tale rimborso

Il punto più importante dell’accordo riguarda proprio lo smart working che l’azienda continuerà a garantire nonostante la fine dello stato d’emergenza. Le sigle firmatarie hanno dichiarato: “Ai lavoratori viene riconosciuto un contributo di 2 euro per ogni giorno di lavoro agile compiuto, a titolo di rimborso spese, recependo un principio caro ai sindacati secondo cui i costi dei mezzi di produzione devono restare a carico dell’azienda, e non devono andare a gravare sulle spalle dei lavoratori neanche indirettamente: lavorare da casa comporta spese addizionali, quali per esempio il gas e la luce.

Le altre novità per i dipendenti

Gli altri punti fondametali dell’accordo sono il premio di risultato e i ticket. Dato che in Italia l’inflazione tende a crescere, il premio di risultato mensile aumenta. Si andrà da 250 euro come valore minimo, su un valore massimo del premio di risultato sino a quasi 10.000 euro annui. Per quanto riguarda i ticket, invece, l’azienda garantirà 7 euro al giorno per il servizio mensa. Chi invece non vorrà usufruire della mensa potrà scegliere di beneficiare di un ticket da 6 euro. Tale ticket verrà calcolato anche sulle giornate lavorative fatte in smart working.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli