Paola Ferrari shock: "Da piccola mia madre tentava di uccidermi"

Paola Ferrari shock:
Paola Ferrari shock: "Da piccola mia madre tentava di uccidermi" (Photo by Elisabetta Villa/Getty Images)

Ospite della trasmissione “Oggi è un altro giorno”, Paola Ferrari ha ripercorso gli episodi più delicati di una vita tutt’altro che facile. Non solo lavoro, ma anche la malattia (un tumore alla pelle operato anni fa) e lo shock di un’infanzia da incubo, tra violenze della madre e l’assenza del padre.

La celebre giornalista ha esordito in televisione all’età di soli 16 anni, nell’iconica trasmissione Portobello di Enzo Tortora. Da lì l’ascesa come giornalista e conduttrice sportiva. Nel bagaglio di Paola Ferrari però, anche le numerose sofferenze generate da un contesto familiare turbolento: “Non mi hanno mai voluto. Quello che ho subito è stato veramente molto, molto pesante”, ha fatto sapere a Serena Bortone.

LEGGI ANCHE - Paura per Patrizia De Blanck: la contessa vittima di un tentato scippo

La malattia mentale della madre ha aggravato tutto: “Mia madre era molto violenta, picchiava me e mia nonna”, racconta la Ferrari prima di arrivare alla dichiarazione shock. ”Ha tentato di uccidermi tre o quattro volte. La situazione in casa era insostenibile. Sono cresciuta nella paura, vedevo il diavolo nei suoi occhi”.

VIDEO - Il rapper PnB Rock ucciso a Los Angeles, le immagini del luogo del delitto

La conduttrice ha poi trovato il coraggio di chiederle di più a proposito dei tentati omicidi: “Non è bello da ricordare, i dettagli sono brutti. Una volta ha cercato di annegarmi, poi altre cose. Quello che mi è mancato è che non ho mai ricevuto un abbraccio d'amore né un insegnamento da parte di mio padre e mia madre".