Paolo Bonolis contro Mediaset, lo sfogo: “Potrei tornare in Rai”

paolo bonolis

L’emergenza Coronavirus ha costretto tutti, Vip e non, all’isolamento forzato. A risentire di questo ‘stravolgimento’ è stata anche la televisione, che ha visto la modifica dei palinsesti. Paolo Bonolis, attraverso una diretta Instagram, ha spiegato di non essere d’accordo con le decisioni prese da Mediaset e non ha escluso un possibile ritorno in Rai.

Paolo Bonolis contro Mediaset

Il passatempo preferito dai Vip in quarantena? Le dirette Instagram. Anche Paolo Bonolis, che non ha mai amato particolarmente il mondo virtuale, si è lasciato prendere la mano. L’emergenza Coronavirus costringe all’isolamento forzato e i social sono diventati l’unico mezzo che abbiamo per comunicare con gli altri. Il conduttore di Avanti un altro, nel corso di una diretta con l’attore Edoardo Leo, ha espresso il suo pensiero in merito alle decisioni prese da Mediaset. Nello specifico, il Biscione ha sospeso le nuove puntate del suo programma pre serale, anche se già registrate nei mesi passati, e sta mandando in onda le repliche. Non solo, i vertici hanno anche deciso di sfidare la Rai nella serata di sabato con Ciao Darwin. Quest’ultimo si scontra con il meglio di Viva Raiplay di Fiorello.

Paolo, molto amareggiato, ha dichiarato: “Il perché lo abbiano fatto non l’ho capito, non me l’ha spiegato nessuno anche perché sono irrintracciabili. Sono comunque repliche di questa stessa edizione ma credo che alla fine della fiera sia un problema di carattere economico. L’altra cosa che non ho capito, e credo che anch’essa sia figlia di una logica economica, è quella di andare in onda contemporaneamente alla trasmissione di Rosario su Rai 1. Che è una scelta in questo periodo abbastanza sbagliata perché sono due fenomeni di divertimento e di alleggerimento che potevano mandare in giorni differenti di modo che ci fossero due possibilità e non di scegliere dove appoggiare la propria attenzione, però che ce devo fa’?”.

Bonolis torna in Rai?

Paolo non condivide molte delle scelte prese da Mediaset, compresa quella di mandare in onda molti programmi che trattano l’emergenza Coronavirus. Bonolis, così come riporta Bitchyf, non esclude un suo possibile ritorno in Rai. Ha dichiarato: “A meno che non mi muovo a Mediaset e vado in Rai. E questo potrebbe accadere… Non siamo proprietari delle televisioni, ed ognuno ha preso la propria strada. Io tutto sommato mi diverto anche molto nella leggerezza senza ipocrisia, quasi fanciullesca, di ‘Ciao Darwin’ e ‘Avanti un altro!’ che portiamo in scena. Io e Luca ci divertiamo a desacralizzare ciò che stupidamente è stato reso sacro. (…) Magari faccio polemiche, ma credo che sia eccessivo tutto questo. Abbiamo già a disposizione sette telegiornali importanti, forse otto. C’è bisogno che anche ogni caspita di programma continui con questo martellamento costante, questo bollettino di guerra con ‘sto contatore di gente guarita, gente che non ce l’ha fatta… Diventa una pressione tale che finisci per non sopportarla più psicologicamente”. Effettivamente, Bonolis non ha tutti i torti. Dopo una giornata intera in cui tutti i programmi parlano di Coronavirus, i telespettatori avrebbero bisogno di un po’ di svago. Questo non significa voler nascondere la testa sotto la sabbia, ma solo distrarsi un po’.