Papa: accogliamo i naufraghi giunti esausti sulle nostre ... -2-

Ska

Città del Vaticano, 8 gen. (askanews) - Il soggiorno a Malta che fa seguito al naufragio, "diventa per Paolo l'occasione propizia per dare 'carne' alla parola che annuncia ed esercitare così un ministero di compassione nella guarigione dei malati", ha detto il Papa. "Questa è una legge del Vangelo: quando un credente fa esperienza della salvezza non la trattiene per sé, ma la mette in circolo": "Un cristiano 'provato' può farsi di certo più vicino a chi soffre, perché sa cosa è la sofferenza, e rendere il suo cuore aperto e sensibile alla solidarietà verso gli altri". Da qui la conclusione del Papa: "L'amore di Dio è sempre fecondo e se tu ti lasci prendere dal signore e ricevi i doni del signore ti farà darli agli altri, sempre va oltre".