Papa: anche in vacanza bisogna trovare momenti per pregare

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 8 ago - La ''nostra vita

spirituale'' ha bisogno di ''trovare quotidianamente momenti

per pregare con tranquillita''' e per questo e' necessario

''prenderci un tempo soprattutto nelle vacanze'': lo ha detto

papa Benedetto XVI durante l'udienza generale del mercoledi'

a Castel Gandolfo. ''Sara' un modo anche per aiutare chi ci

sta vicino ad entrare nel raggio luminoso della presenza di

Dio - ha aggiunto il pontefice -, che porta la pace e l'amore

di cui abbiamo tutti bisogno''.

Ricordando l'esempio di San Domenico, papa Ratzinger ha

ricordato che ''all'origine della testimonianza di fede, che

ogni cristiano deve dare in famiglia, nel lavoro,

nell'impegno sociale, e anche nei momenti di distensione, sta

la preghiera, il contatto personale con Dio; solo il rapporto

costante con Dio ci da' la forza per vivere intensamente ogni

avvenimento, specie i momenti piu' sofferti''. San Domenico,

secondo quanto tramandato su di lui all'interno dell'ordine

dei Predicatori (i domenicani) da lui fondato, sottolineava

la grande ''importanza degli atteggiamenti esteriori nella

nostra preghiera. L'inginocchiarsi, lo stare in piedi davanti

al Signore, il fissare lo sguardo sul Crocifisso, il fermarsi

e raccogliersi in silenzio, non sono secondari, ma ci aiutano

a porci interiormente, con tutta la nostra persona, in

relazione con Dio''.

Ricerca

Le notizie del giorno