Papa: armi nucleari sono incompatibili con la pace

Red/Nav

Roma, 24 nov. (askanews) - "Le armi nucleari sono incompatibili con la pace e la stabilità internazionale". Non usa mezzi termini Papa Francesco. Dall'Atomic Bomb Hypocenter Park, situato nel Parco della Pace di Nagasaki, la voce del Pontefice si alza a condannare quello che è il "tentativo di costruire sulla paura della reciproca distruzione o su una minaccia di annientamento totale".

"La pace e la stabilità internazionale sono incompatibili con tutto questo", ripete ancora il Papa dalla terra che nel '45 fu uno scenario di devastazione. Oggi in quei luoghi c'è il Parco della Pace, quasi un invito a cogliervi la lezione di quella tragedia umana: "La pace e la stabilità - ha ricordato il Santo Padre - sono possibili solo a partire da un'etica globale di solidarietà e cooperazione al servizio di un futuro modellato dall'interdipendenza e dalla corresponsabilità nell'intera famiglia umana di oggi e di domani".

In un servizio per il giornale web Interris.it si riportano le parole del Santo Padre. "La Chiesa Cattolica - ha detto Papa Francesco - è irrevocabilmente impegnata nella decisione di promuovere la pace tra i popoli e le nazioni: è un dovere per il quale si sente obbligata davanti a Dio e davanti a tutti gli uomini e le donne di questa terra" ha ribadito. I vescovi nipponici hanno, infatti, chiesto un incontro di preghiera di dieci giorni per la pace. (Segue)