Papa: attentati vogliono compromettere collaborazione tra fedi

Ska
·1 minuto per la lettura

Città del Vaticano, 4 nov. (askanews) - "In questi giorni di preghiera per i defunti abbiamo ricordato e ricordiamo ancora le vittime inermi del terrorismo il cui inasprimento di crudeltà si sta diffondendo in Europa". Così Papa Francesco a fine udienza. "Penso in particolare al grave attentato dei giorni scorsi a Nizza, in un lugo di culto, e a quello di ieri nelle strsde di Vienna, che hanno suscitato sgomento e riprovazione nella popolazione e in quanti hanno a cuore la pace e il dialogo. Affido alla misericordia di Dio le persone tragicamente scomaprse e assicuro la mia spirituale vicinanza ai famigliari e a tutti coloro che soffrono per questi deprecabili eventi che cercando di compromettere con la violenza e l'odio la collaborazione fraterna tra le religioni".