Papa: in Canada ho preso schiaffi, bisognava mettere la faccia

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Città del Vaticano, 3 ago. (askanews) - Papa Francesco in Canada ha preso "schiaffi" ascoltando i racconti dei sopravvissuti alle scuole residenziali per indigeni gestite dalla Chiesa cattolica: lo ha detto egli stesso ripercorrendo il recente viaggio nel corso dell'udienza generale e sottolineando che l'incontro con le popolazioni autoctone è stato per lui "molto doloroso" ma "si doveva mettere la faccia" per gli "errori" e i "peccati" compiuti in passato dalla Chiesa.

"Vi assicuro che in questi incontri, soprattutto l'ultimo, ho dovuto sentire come schiaffi dal dolore di quella gente, come gli anziani hanno perso i figli non sapevano dove sono finiti per questa politica di assimilazione", ha detto Francesco rivolto ai fedeli che hanno partecipato alla prima udienza generale dopo la pausa estiva di luglio, in aula Paolo VI: "E' stato un momento molto doloroso ma si doveva mettere la faccia: dobbiamo dare la faccia davanti ai nostri errori e ai nostri peccati".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli