Papa: chiedo scusa per il cattivo esempio di ieri

Luc

Roma, 1 gen. (askanews) - "Tante volte perdiamo la pazienza, anche io. E chiedo scusa per il cattivo esempio di ieri". Sono le parole pronunciate da Papa Francesco durante l'Angelus in piazza san Pietro. Il riferimento è all'episodio avvenuto ieri sera quando il Pontefice è andato in piazza San Pietro per ammirare il grande presepe donato dal Trentino. Bergoglio si è avvicinato ai fedeli per salutarli ma mentre si allontanava una donna lo ha afferrato per un braccio tirandolo verso di sé. Il gesto ha innervosito il Pontefice che ha reagito colpendo la mano della fedele per liberarsi dalla presa. Una scena, ripresa dalle telecamere, che sta facendo il giro del mondo.

"Gesù non ha tolto il male dal mondo ma lo ha sconfitto alla radice. La sua salvezza non è magica, ma paziente, cioè comporta la pazienza dell'amore, che si fa carico dell'iniquità e le toglie il potere. La pazienza dell'amore. Tante volte perdiamo la pazienza, anche io. E chiedo scusa per il cattivo esempio di ieri", ha detto il Papa.