Papa: Civilta' Cattolica, vuole Chiesa di popolo e non di elite

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 21 mar - ''Lo stile attento al cuore e alle strutture converge in una vita pastorale intensa, rivolta soprattutto a creare una Chiesa di popolo e non di elite''. Cosi' in un editoriale 'Civilta' Cattolica', la rivista della Compagnia di Gesu', ha commentato l'elezione di papa Francesco ricordando che e' ''il primo pontefice gesuita della storia'' ma anche ''il primo, dell'epoca moderna, che proviene da un continente extra-europeo. Il primo a chiamarsi Francesco''. ''I gesuiti - si legge nell'editoriale - sono stati fondati da sant'Ignazio di Loyola al servizio del Papa circa la missione, per essere inviati ovunque nel mondo dove ci fossero piu' urgenze. E il servizio del Papa e' dovuto al fatto che il Pontefice e' colui che ha la visione piu' universale e conosce le necessita' della Ecclesia universa, dovunque esse sorgano. Per un gesuita essere chiamato al Ministero petrino significa essere eletto a incarnare al piu' alto livello un ministero universale''. ''Riconosciamo in questo atteggiamento cosi' aperto alla missione e alla misericordia, in maniera sobria, appassionata e spirituale, - conclude la rivista dei gesuiti - la prima chiara cifra del pontificato di Papa Francesco''.

Ricerca

Le notizie del giorno