Papa: custodire, difendere e dilatare luce ricevuta col battesimo

Ska

Città del Vaticano, 16 mag. (askanews) - "La presenza viva di Cristo, da custodire, difendere e dilatare in noi, è lampada che rischiara i nostri passi, luce che orienta le nostre scelte, fiamma che riscalda i cuori nell'andare incontro al Signore, rendendoci capaci di aiutare chi fa la strada con noi, fino alla comunione inseparabile con Lui". Lo ha detto il Papa concludendo un breve ciclo di catechesi dedicato al battesimo in occasione delle udienze generali del mercoledì.

Jorge Mario Bergoglio ha concluso la catechesti rivolgendo ai fedeli presenti in piazza San Pietro un invito che aveva scritto nell'Esortazione apostolica Gaudete et exsultate: "Lascia che la grazia del tuo Battesimo fruttifichi in un cammino di santità. Lascia che tutto sia aperto a Dio e a tal fine scegli Lui, scegli Dio sempre di nuovo. Non ti scoraggiare, perché hai la forza dello Spirito Santo affinché sia possibile, e la santità, in fondo, è il frutto dello Spirito Santo nella tua vita".