Papa: di fronte a miseria non rimaniamo con cuore anestetizzato

Ska

Città del Vaticano, 22 gen. (askanews) - A conclusione dell'udienza generale in Piazza San Pietro, Papa Francesco ha esortato in particolare i fedeli del Medio Oriente a non essere "indifferenti di fronte al dramma delle vecchie e nuove povertà, delle solitudini più buie, del disprezzo e della discriminazione. Non possiamo rimanere insensibili, con il cuore anestetizzato, di fronte alla miseria di tanti innocenti. Lavoriamo insieme per mostrare a tutti l'amore di Dio rivelato da Gesù Cristo, e questo ci renderà esseri umani migliori, discepoli migliori e un popolo cristiano più unito".