Papa e primate anglicano: in Sud Sudan se governo in 100 giorni

Ska

Città del Vaticano, 14 nov. (askanews) - Lo avevano già programmato insieme, ma avevano dovuto rinunciare per problemi di sicurezza, ora il Papa e il primate anglicano tornano a programmare un viaggio insieme in Sud Sudan.

Francesco ha ricevuto l'Arcivescovo di Canterbury in Vaticano ieri sera, accompagnato da Ian Ernest, il nuovo Direttore del Centro Anglicano di Roma. E "nel corso degli amichevoli colloqui ci si è soffermati sulla condizione dei cristiani nel mondo e su alcune situazioni di crisi internazionale, con particolare riferimento alla dolorosa realtà in cui versa il Sud Sudan", rende noto la Santa Sede. "Al termine dell'incontro il Santo Padre e l'Arcivescovo di Canterbury hanno concordato che, se la situazione politica nel Paese dovesse permettere la costituzione di un governo transitorio di unità nazionale nei prossimi 100 giorni, alla scadenza dell'accordo firmato nei giorni scorsi a Entebbe, in Uganda, è loro intenzione recarsi insieme in visita in Sud Sudan".