Papa esprime vergogna per incapacità Chiesa di mettere al centro vittime abusi

·1 minuto per la lettura
Papa Francesco conduce l'Angelus in Vaticano

CITTÀ DEL VATICANO (Reuters) - Papa Francesco ha detto di essere rattristato e di provare vergogna per l'incapacità della Chiesa Cattolica di affrontare il problema degli abusi di minori in Francia e che la Chiesa deve diventare una "casa sicura per tutti".

"Desidero esprimere alle vittime la mia tristezza, il dolore per i traumi che hanno subito e anche la mia vergogna, la nostra vergogna per la troppo lunga incapacità della chiesa di metterle al centro delle sue preoccupazioni", ha detto il Pontefice nel corso dell'udienza generale settimanale.

A un giorno dalla pubblicazione dei risultati dell'inchiesta che ha rivelato che per 70 anni il clero francese ha perpetrato abusi su oltre 200.000 bambini, il Pontefice ha invitato i cattolici in Francia a prendersi le proprie responsabilità per quanto avvenuto per poter rendere la Chiesa una "casa sicura per tutti".

(Angelo Amante, Giulia Segreti, tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli