Papa Francesco, dopo l'operazione ha trascorso bene la notte

·3 minuto per la lettura
Papa Francesco operato bollettino
Papa Francesco operato bollettino

L’intera comunità cattolica e non solo si è stretta attorno a Papa Francesco, operato al colon nel pomeriggio di domenica 4 luglio 2021. Un intervento chirurgico programmato per una stenosi diverticolare sintomatica del colon, in modo specifico del sigma. Non si tratta di un intervento particolarmente problematico, ma sono inevitabili le cautele e le accortezze legate all’età del paziente, 85 anni il prossimo dicembre. Dalle previsioni, il pontefice dovrà restare al Policlinico Gemelli di Roma per almeno cinque giorni. Bergoglio è assistito anche dal suo medico personale e prosegue il ricovero al decimo piano del policlinico universitario, dove papa Wojtyla era stato ben sette volte. Il portavoce vaticano ha rassicurato: “Il Santo Padre ha reagito bene all’intervento condotto in anestesia generale ed eseguito dal prof. Sergio Alfieri con l’assistenza del prof. Luigi Sofo, del dott. Antonio Tortorelli e della dott.ssa Roberta Menghi. L’anestesia è stata condotta dal prof. Massimo Antonelli, dalla prof.ssa Liliana Sollazzi e dai dott.ri Roberto De Cicco e Maurizio Soave”. Papa Francesco, dopo essere stato operato, ha passato una notte tranquilla: lo si evince dal primo bollettino diffuso dai medici.

Papa Francesco operato, il bollettino: “Notte tranquilla”

Il pontefice ha trascorso la prima notte al Policlinico Gemelli di Roma. Dalle prime informazioni rese note, il Papa ha reagito bene all’intervento condotto in anestesia generale e ha passato una notte tranquilla. Le finestre del decimo piano, dove attualmente si trova Bergoglio, sono rimaste chiuse per tutta la notte. Nel parcheggio c’erano fotografi, cameramen e giornalisti, pronti a immortalare qualche segnale. Al contrario, tutto è rimasto avvolto nel silenzio.

Poco prima di mezzanotte, la Santa Sede ha diramato il bollettino con la dichiarazione del direttore della Sala Stampa Matteo Bruni, riportando le prime notizie sull’operazione condotta. Il mondo intero era in apprensione: fortunatamente il Papa sta bene. L’intervento è iniziato alle 18.30, proseguendo per circa cinque ore, prima in laparoscopia e poi a cielo aperto. A preoccupare erano soprattutto i rischi legati all’anestesia generale. Dopo una degenza di almeno 5 giorni, il Papa potrà tornare alla vita di sempre. In programma, infatti, ci sono già due viaggi: uno in Ungheria e l’altro in Slovacchia.

Papa Francesco operato, la notizia inaspettata dopo l’Angelus

Solo poche ore prima del ricovero in ospedale e dell’intervento, Papa Francesco aveva recitato l’Angelus in piazza San Pietro, insieme ai fedeli radunati per salutarlo e pregare insieme. A differenza dei suoi predecessori, che erano soliti annunciare i propri ricoveri, Bergoglio ha preferito annunciare la sua prossima visita pastorale, in Slovacchia, dal 12 al 15 settembre. Prima passerà dall’Ungheria: a Budapest, infatti, era già stata organizzata la sua partecipazione alla messa conclusiva del Congresso Eucaristico Internazionale.

In mattinata Bergoglio era apparso solare, scherzando persino con pellegrini slovacchi presenti a San Pietro. “Sono contenti gli slovacchi, lì”, aveva esclamato. Tuttavia, al termine dell’Angelus dello scorso 27 giugno scorso, si era rivolto ai fedeli dicendo: “Il Papa ha bisogno delle vostre preghiere. Grazie. So che lo farete”.

Poco dopo e senza clamore, nel primo pomeriggio, ha raggiunto il Policlinico Gemelli. L’auto sulla quale viaggiava non riportava alcun segno di riconoscimento. Nessuna scorta: con lui solo il suo autista e un suo stretto accompagnatore. Solo i medici direttamente coinvolti nell’intervento erano a conoscenza del suo arrivo, non gli altri colleghi dell’ospedale né gli altri pazienti.

Papa Francesco operato: è il suo primo ricovero

Per Papa Francesco si tratta del primo ricovero in ospedale, non contando l’intervento ambulatoriale per cataratta dello scorso 2019, avvenuto in gran segreto alla Clinica Pio XI.

L’intervento chirurgico programmato al colon è stato fissato all’inizio delle “vacanze” di Bergoglio, che trascorre presso la sua residenza di Casa Santa Marta, in Vaticano, diminuendo al minimo gli incontri e non svolgendo le Udienze Generali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli